Alberto Di Scala il fondatore del Ristorante 1950

da sisnitra: Alberto Di Scala e il Nipote Ciccio

Il Nonno

Alberto Di Scala con il devoto nipote ( Ciccio Di Scala ). Lo sguardo e il volto  si racconta da solo, determinazione assoluta, prove e sofferenza di vita che io non oso neanche immaginare, una potenza della natura, chi lo ha conosciuto capisce!  Grazie Nonno.

Nonno Alberto fondatore del Ristorante 

Gianni Mattera

3 Commenti
  1. Mi ha fatto enormemente piacere ricevere la foto di tuo nonno, che ricordo con grandissimo affetto, fu persona carissima a me e alla mia famiglia, sia paterna sia materna. Tuo nonno fu – segnatamente – amico fraterno, leale e coerente di mio padre Giovanni Di Meglio durante la sua lunga, operosa e disinteressata vita politica come sindaco di Barano. Tuo nonno Alberto fu tra i massimi suoi sostenitori nell’opera di modernizzazione del Comune di Barano che, nel 1960, si pose tra i primi dieci Comuni della provincia di Napoli (ora figura tra gli ultimi) per opere pubbliche: rete elettrica, rete idrica, case popolari a Barano e a Fiaiano, edifici scolastici, varianti di Piedimonte e di Barano centro (prima di allora i bus non potevano proseguire per Ischia o raggiungere la parte alta del Comune baranese), la bretella di Piedimonte e quella di Barano-Testaccio per decongestionare la vecchia strada attraverso il Vatoliere, la strada dei Maronti (una delle più belle al mondo, non a caso scelta dalla Fiat per la pubblicità della “500”) e, appunto, la strada Piedimonte-Fiaiano che non solo collegava finalmente la frazione fiaianese al resto del Comune di Barano, ma sarebbe anche servita al collegamento con Ischia Porto e con Casamicciola. Opere di valore straordinario per l’epoca in cui venivano compiute, opere fatte a mano, col piccone e la pala e non con bulldozer e pale meccaniche; opere che furono incoraggiate moltissimo da tuo nonno, il quale condivideva la visione di rendere Barano partecipe – assieme a Ischia Porto e agli altri Comuni costieri e di collina – di uno sviluppo turistico armonico, che non lasciasse indietro alcun centro e alcuna comunità. Un progetto che, purtroppo, divenne un sogno infranto da una seconda, e meno disinteressata, schiera di amministratori comunali e dalla conseguente mancata adozione del Piano regolatore intercomunale (fatto approntare da mio padre divenuto presidente dell’EVI, allora in Italia uno dei due soli enti di valorizzazione intercomunale, l’altro quello dell’isola d’Elba). E, infatti, lo scempio paesaggistico dell’isola d’Ischia che seguì lo snaturamento di quel Piano, l’aborto urbanistico che ha deturpato irrimediabilmente una delle più belle isole del Mediterraneo (oggi con Procida la più sovrappopolata d’Europa!) fu aspramente criticato da tuo nonno quando lo incontrai in uno dei miei rari . allora – ritorni sull’isola. Ed è l’ultimo ricordo che ho di lui.

  2. Grazie Almerico parole bellissime per “veri e grandi uomini”. Uomini d’onore e di principi ( arché ) che non esistono più. Grazie di cuore

Rispondi

Prenonta on line

Pubblicazioni

Location

  •  Mail phone info - Maps 
  • Telefono +39 081 981259 - +39 3456123626
  • Via C. Colombo, 8
  • 80077 -  Ischia - Napoli 

Mappa di Google

Google + Chef Gianni

Segui su Instagram

Instagram

Google + Ristorante Alberto

Alberto in blu new style 2014

TripAdvisor Bravo !

Certificato di qualità

Michelin-Guide-2016-cover-149

Ristoranti Michelin

logo_traveller_ischia pasta_modern_segan_175

Archivi

Categorie

Modulo di connessione

Iscriviti tramite e-mail

Ricevi le news del Ristorante Aberto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: