Ricetta – La porcata della merla – Gnocchi con tracchiulelle e macinato di maiale

Ricetta – La porcata della merla – Gnocchi con tracchiulelle e macinato di maiale

La sala del Ristorante il 31 dicembre 2012

La sala del Ristorante il 31 dicembre 2012

La ricetta nasce da questa mia passeggiata di ieri  a Napoli  e in particolare dall’ultimo video quello della burrasca sul traghetto. Infatti le sferzate di vento gelido dopo due ore di navigazione mi avevano messo molto appetito. I giorni della merla passati da poco mi hanno fatto ritornare bambino quando in questi periodi Nonno Alberto “sfasciava” macellava i suoi maiali e Nonna Chiara (( la prima Chef del Ristorante Alberto )  mi preparava i Ziti spezzati con le tracchiulelle ( costine di maiale ) , mhhhhh li ricordo come fosse ora. Sapori intensi e rotondi, irripetibili. Ieri sera l’insieme di queste emozioni mi ha praticamente spinto e trascinato in cucina, come fossi un’automa ( cosa che in inverno non mi invoglia tanto ).   Ho immaginato che il mio Ristorante Alberto fosse aperto, e con gioia avrei inserito questa ricetta in carta.

 

Difficoltà media

Tempo di preparazione 15 minuti

Tempo di cottura 20 minuti circa

IMG_0241

Cipolle e aglio

Ingredienti per 4 persone:

Tracchiulelle – costine di maiale gr 800

Carne macinata maiale gr 500

Vino bianco quanto basta

Olio extra vergine di oliva quanto basta

Cipolle n2

Aglio n 3 – 4 spicchi

Pomodorini pachino n 12 circa

Gnocchi o ghocchetti gr 1000 circa – va benissimo anche pasta corta ad esempio, ziti spezzati ( è il massimo ), penne, paccheri etc.

Costine di maiale gr 800 carne maiel macinata gr 500

Costine di maiale gr 800 carne di maiale macinata gr 500

 

Preparazione:

Per la preparazione degli gnocchi visto che mia Mamma 🙂 ancora non vuole darmi la ricetta, vi rimando alla cara e bravissima amica Nadia Taglialatela food blogger  tutta Ischitana.

Io a casa ho comprato i gnocchetti di Giovanni Rana.

Fate andare in una padella olio e spicchi di aglio interi. Fate rosolare l’aglio sino al sua doratura, eliminatelo e aggiungete le costine di maiale ” Tracchiulelle” , fatele rosolare per bene facendo attenzione che si crei una leggera crosta bionda sulla carne. A questo punto girate le costine una ad una  e subito dopo aggiungete le cipolle tagliate a mezza luna.  Quando inizia a imbiondirsi anche il secondo lato delle costine aggiungete il vino bianco, quando è sfumato a metà aggiungete la carne macinata. A questo punto fate attenzione che: il vino sia sfumato, le cipolle siano stufate a metà e la carne macinata sia ben rosolata, solo ora pote aggiungere i pomodorini. Fateli tirare ma non tantissimo, la pellicina deve avere ancora un po di spessore ma non la polpa e i semi . A questo punto il sugo è pronto, scolate gli gnocchi o la pasta corta, toglietela sempre un filo prima del suo punto di cottura ideale, in quanto è fondamentale continuare la sua cottura durante la mantecazione con il sugo. Guarnite il piatto a piacere e Buon Appetito.

Giovanni Mattera chef del Ristorante Alberto Ischia

gnocchi- maiale0252Pix1200

La porcata della merla – Gnocchi con tracchiulelle e macinato di maiale

 

—-

3 Commenti
  1. E questa mitica mamma che non ti da’ le ricette?
    Eppure io ho le dosi dellla sua caprese, dettate personalmente al tavolo del tuo ristorante…
    bello questo piatto, bello il modo in cui e’ nato, del resto se non ci emozionassimo,
    forse non cucineremmo, o sbaglio?
    Mi piacciono da morire le tue foto e grazie per la citazione.
    A presto.

    • Nadia 🙂 Grazieeeeee
      sai che in quanto a scrivere sono una frana, e mi preoccupavo non poco. Ho passato l’esame 🙂
      Si !!! tutti i miei piatti ( quelli rivisitati ) sono frutto di forti emozioni. Emozioni che partono quasi sempre dai miei ricordi, gustativi olfattivi ( avevo 3 giorni e dormivo in carrozzina a 2 mt dalla cucina del Ristorante Alberto, Mamma doveva lavorare 😉 ). A capo di queste emozioni c’è sempre mia Nonna Chiara la cuoca più straordinaria che abbia mai conosciuto, i tanti clienti del Ristorante ricordano i suoi sapori e sanno che non dico bugie. I suoi piatti erano semplicemente disarmanti.

      Hai usato una parola straordinaria ” Emozione” grande Nadia, quando mettiamo questa parola nelle nostre pentole tutto è “meraviglioso”.
      Grazie della tua preziosa testimonianza, una delle migliori Food Blogger Italiane che mi dà l’OK mi lusinga.

      Grazie a te per avermi concesso di collegarmi al tuo stupendo Blog 😉 http://www.vitadaprecisina.com/

      Un abbraccio
      Gianni

Rispondi

Pubblicazioni

Location

  •  Mail phone info - Maps 
  • Telefono +39 081 981259
  • Via C. Colombo, 8
  • 80077 -  Ischia - Napoli 

Mappa di Google

Google + Chef Gianni

Segui su Instagram

Instagram

Google + Ristorante Alberto

Alberto in blu new style 2014

TripAdvisor Bravo !

Certificato di qualità

Michelin-Guide-2016-cover-149

Ristoranti Michelin

logo_traveller_ischia pasta_modern_segan_175

Archivi

Categorie

Modulo di connessione

Iscriviti tramite e-mail

Ricevi le news del Ristorante Aberto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: